IL COPY PERFETTO? ECCO COME REALIZZARLO IN SOLO 7 PASSI!

Come ti avevo già accennato nel precedente articolo “Cos’è il Copywriting?”, se hai un prodotto che stai cercando di vendere a delle persone: hai bisogno del copywriting!

Proprio per questo motivo, bisogna essere in grado di scrivere la copy che più si addice al tuo business.

Non sai da dove partire?

Pensi che qualche dritta in piu ti farebbe comodo?

Non preoccuparti, di seguito ti fornirò alcuni spunti sul come scrivere il miglior copy per la tua attività.

Strategia n. 1: il potere di uno

Il “potere di uno” si gioca attraverso una buona idea, un’emozione fondamentale, una storia accattivante o una risposta inevitabile.

È il titolo che ti fa pensare: “È geniale”, lo slogan che canta al tuo cuore, l’annuncio alla fermata dell’autobus che ti fa fermare e leggere tutto, o l’annuncio di Google che ti dice di prepararti a ridere.

Per esempio:

  • Buona idea: come usare il linguaggio del corpo per realizzare il lavoro dei tuoi sogni
  • Emozione: stiamo combattendo per 1,5 milioni di animali che saranno eutanizzati quest’anno.

Strategia n. 2: verbo, sostantivo, obiettivo

Jon Benson, leggenda vivente del copywriting, usa questa strategia (tra le centinaia) nel suo software AI CopyPro. L’idea è nata da uno schema che Jon ha visto in tutti gli imprenditori.

Tutti volevano fare qualcosa per aiutare un certo avatar (persona) a raggiungere il proprio obiettivo. Jon si rese conto di una cosa: per consentire a questi imprenditori di raggiungere i propri obiettivi bisognava essere in grado di comunicarli chiaramente ai clienti.

Per esempio:

*Nome azienda* fornisce alle agenzie di marketing le strategie e gli strumenti per raddoppiare la propria attività.

Verbo: fornisce

Sostantivo: agenzie di marketing

Obiettivo: raddoppiare i loro affari

Strategia n. 3: scrivere sempre in modo semplice

Per fare in modo che ogni tipo di persona possa capire ciò che abbiamo da raccontare, dobbiamo assicurarci di utilizzare un linguaggio semplice e alla portata di tutti. Insomma, non diamo per scontato che tutti abbiano fatto l’università di letteratura antica e che sappiano citare i canti del paradiso di Dante.

Il consumatore medio americano legge ad un livello pari a quello della terza media (e con questo ho detto tutto).

Per determinare il livello di lettura del testo, ci sono 3 fattori:

  1. Parole totali
  2. Frasi totali
  3. Sillabe totali

Usando HemingwayApp, puoi vedere il punteggio di leggibilità dei tuoi contenuti. Basta incollare la tua copy sul sito Web e nella barra dei widget a destra vedrai il livello di difficoltà. Questo è uno strumento online gratuito che non richiede nemmeno di avere un account per utilizzarlo (ho provato e funziona anche in italiano!)

Strategia n. 4: Vantaggi > Caratteristiche

Il tuo copywriting non dovrebbe parlare di quanto sia bello il tuo prodotto, ma di quanto sia bello il tuo prodotto per la vita del tuo cliente.

Questa strategia è una delle più importanti nel Copywriting. Bisogna descrivere i benefici, i risultati, gli esiti, i vantaggi e non le caratteristiche.

La gente non compra una bella macchina perché è una bella macchina, la compra per il loro status o per la velocità o per il proprio testosterone .

Le persone che non sanno niente del come vendere, provano descrivendo come sia magnifico il loro prodotto perché ha questo e quest’altro, ma un buon venditore sa che si deve concentrare sui benefici “con questo prodotto tu puoi cambiare la tua vita in questo modo, tu puoi ottenere questo, diventare questo…” un prima e un dopo.

Strategia n. 5: gioca con FOMO.

Ricordi l’ultima volta che non sei stato in grado di guardare Game of Thrones domenica sera e hai dovuto passare tutto il lunedì in una fossa di FOMO (letteralmente, essa corrisponde alla “paura di essere tagliati fuori”.Questo in quanto comporta la paura che le altre persone possano fare esperienze gratificanti quando non si è presenti o direttamente coinvolti) mentre schivavi le conversazioni di tutti intorno a te che parlavano di chi era sopravvissuto e chi no?

FOMO, la “paura di perdersi”, può essere sentita di persona E anche online.

Ad esempio, inviare un’e-mail con il titolo:

“ICYMI: vuoi essere un copywriter migliore? Aprilo prima di mezzanotte. “

(ICYMI sta per “In Case You Missed It”)

L’email ha avuto un tasso di apertura del 14,82% grazie a FOMO e un’altra strategia di copywriting che abbiamo aggiunto alla fine, l’urgenza.

Strategia n. 6: sfruttare la quantità e la disponibilità attraverso l’urgenza

L’urgenza nel copywriting è la persuasione che spinge un cliente a voler iscriversi, acquistare un prodotto, ecc., perché gli viene concesso un determinato periodo di tempo per farlo. Questo può funzionare in 2 modi:

  1. Quantità: ci sono solamente tot unità di un prodotto, biglietti per un evento, posti a un Mastermind
  2. Disponibilità: il prodotto o il servizio è disponibile solo a questo prezzo o per un periodo limitato

Per esempio:

Rachel Hollis, autrice di “Girl, Wash Your Face”, ha costruito i suoi affari intorno all’urgenza a causa della mancanza di quantità. Per ciascuno dei suoi prodotti, ordinava un importo fisso e basta. Una volta che si esauriva, non tornavano più in magazzino.

Questo fa sì che i suoi fan prendano molto sul serio il lancio dei suoi prodotti. Sono stati addestrati a sapere che se il prodotto finiva, loro non lo ottenevano e di conseguenza non lo avrebbero mai potuto avere (mette un pochettino di ansia no?).

Strategia n. 7: parla la lingua del tuo cliente

Il Copywriting dovrebbe sempre usare la lingua dei tuoi clienti, ma l’aggiunta di urgenza, sconti o benefici può toglierti la possibilità di farlo, bisogna sempre ricordarsi però che ogni tipologia di cliente è diverso, e di conseguenza, parlando come loro e capendo i loro sentimenti riusciamo a farci capire ancora meglio, loro si sentono capiti e compresi, e di conseguenza saranno più propensi ad acquistare il prodotto.

Quindi il Copywriting non è solamente vendere, ma anche capire le persone a cui ci stiamo riferendo. Infatti questo potrebbe essere l’aspetto piu importante. Capire il tuo target audience. Proprio per questo i migliori copywriters sono eccellenti ricercatori. 

Il copywriting esercita molta pressione sulle parole per indurre gli estranei ad acquistare ciò che stai offrendo.

Se non ottieni la conversione che speravi, non impazzire. Ricorda: il segreto (non così segreto) del Copywriting e del marketing è continuare a testare la tua copy ancora e ancora e ancora.

Trova la copy che funziona, metti il ​​tuo annuncio pubblicitario dietro di esso e quindi continua i test.

Il copy può generare traffico, trasformarlo in conversioni e trasformare queste ultime in fan deliranti del tuo marchio. Se non hai ancora fatto uno sforzo per migliorare veramente il tuo copy in tutte le parti della tua attività, beh, allora sei già indietro.

Isabella Dancs

#JEMIBreview